“L’attenzione è la forma più rara e più pura della generosità”

(Simone Weil)

L’accoglienza è un’apertura: ciò che così viene raccolto o ricevuto viene fatto entrare, in una casa, in un gruppo, in sé stessi.
Accogliere vuol dire mettersi in gioco e in questo esprime una sfumatura ulteriore rispetto al supremo buon costume dell’ospitalità.
Chi accoglie rende partecipe di qualcosa di proprio, si offre, si spalanca verso l’altro diventandone un tutt’uno.